Homepage

Cantine Monfort – Via Carlo Sette, 21 – 38015 Lavis (Tn) – Italy Tel: +39.0461.246353 | Fax: +39.0461.241043

“I nostri vini sono il risultato di un lavoro denso di passione e amore che ci contraddistingue ormai da 70 anni. I vini, ottenuti da uve selezionate, esprimono grande personalità, eleganza ed una spiccata aromaticità. Sono il frutto del legame profondo che ci unisce alla nostra terra: il Trentino.”
(Famiglia Simoni)

 

LA STORIA DI MONFORT

 
Nel 1945 nonno Giovanni, mio padre e gli zii hanno creato la cantina Simoni a Palù di Giovo, in Valle di Cembra. A quel tempo l’attività era soprattutto di tipo commerciale, infatti si vendeva sia il vino prodotto con l’uva dei vigneti di proprietà che quello ottenuto da partite di uva acquistate da contadini della zona.
 
Erano tempi molto diversi dagli attuali. Basti pensare che per portare il vino ai clienti dovevano essere utilizzati svariati mezzi di trasporto: il carro, il treno e poi ancora il carro di quanti ritiravano le botti.

 

TERROIR

In una terra magnifica, orgogliosa come le sue montagne, riservata come il silenzio dei suoi boschi, fresca come i suoi torrenti, si stagliano rigogliosi al sole i suoi vigneti. Dalla dolce pianura della Vallagarina e della Valle dell’Adige ai declivi della Valsugana e ancora paesaggi terrazzati della Valle di Cembra, seguendo il filo rosso della coltivazione delle vite e del suo mutare aspetto, forma e varietà assecondando il terreno. Questa terra si chiama Trentino e vi invitiamo a scoprirla.


I VINI DI MONFORT

 

casata 

Casata Monfort è il marchio dei vini di maggior prestigio. Questi vini, ottenuti da una selezione speciale di uve, esprimono grande personalità, eleganza e carattere.
Sono il frutto del profondo legame che ci unisce alla nostra terra: il Trentino.

casata 

La prima cuvèe di bottiglie di spumante è del 1985, un esperimento trasformatosi rapidamente in un impegno durevole.
Nel corso degli anni la continua ricerca delle migliori uve, da destinare a base spumante, ci ha permesso di accrescere costantemente la sua qualità. I nostri Trentodoc, nelle versioni Brut, Rosè e Riserva, sono frutto della passione e dell’attesa.

casata 

Il Föhn: un vento caldo, secco, che soffia verso il basso nel sottovento di una montagna.
Grazie al particolare microclima che risente benevolmente dellíinfluenza del Föhn, la vite trova un fertile luogo per la produzione di uve dalle grandi potenzialità.
Questi vini esprimono eleganza, profumi spiccati e persistenti.

TESTIMONIANZE

Bluarte

Note fruttate intense disegnano l’appeal del Monfort Rosè Brut della Cantine Monfort nonché lo spirito di Chiara Simoni, una poetica forza volta a nuovi stimoli. Al buio nell’ascolto evolutivo del calice la firma della produttrice.

Vini Buoni d’Italia 2015

L’azienda di Lorenzo Simoni, situata nel palazzo Monfort a Lavis, si distingue per l’individualità e la nettezza dei profumi e dei sapori dei suoi vini, tra cui spicca il Gewürztraminer, dalle note floreali di rosa, vegetali di fieno, fruttate di albicocca e pera e finale di pasticceria, in bocca caldo e rotondo ma non opulento, sapido e persistente. Il nome di fantasia Blanc de Sers individua un taglio bianco di cinque uve, in parte aromatiche, provenienti anche da antichi vitigni; l’affinamento avviene solo in acciaio, per cui ne risulta un vino fresco di pronta e piacevole beva, con profumi dolci di frutta gialla e bocca sapida abbastanza fresca dal finale leggermente mielato.

Trentino Wine Blog

Non a caso ho lasciato per ultimo il Monfort Rosé Brut di Chiara, un vino che rispecchia la fisionomia della sua produttrice: fresco, vivace e dall’inconfondibile colore (l’unico che ho visto, ho sbirciato di nascosto fuori dalla mascherina) che mi ricorderà sempre il luminoso incarnato di Chiara.

La Guida L’Espresso 2015

Fino a poco tempo fa conosciuta come Casata Monfort, la cantina della famiglia Simoni, fondata nel 1945, ha alle spalle ben tre generazioni di esperienza vitivinicola e oggi si sta esprimendo su buoni livelli qualitativi. Interessanti il Blanc de Sers, un bianco che rientra nel progetto di recupero di antiche varietà autoctone a rischio di estinzione, come la wanderbara, il veltliner rosso e la vernaza della zona di Serso, in Valsugana.

Bibenda 2015

Alla ricerca costante del nuovo e del buono, quest’anno la novità è il Trento Riserva che sorprende veramente per intensità, mineralità e bontà. Spumante che ha origine da un terroir misto: da quello porfirico (Meano, Vigo Meano e Cortesano), simile a quello della Valle di Cembra, a quello franco-sabbioso della Valsugana.