San Lorenzo


San Lorenzo Vigneti delle Dolomiti Igt

 

Il vitigno San Lorenzo (St. Laurent) arrivò in Trentino dalla vicina Austria nella prima metà dell’Ottocento. A quei tempi, come adesso, in montagna non sempre l’uva a bacca rossa maturava completamente. Il San Lorenzo, a maturazione precocissima, risolveva egregiamente questa esigenza: ad altitudini modeste si vendemmiava (e si vendemmia) entro agosto, in altura poco dopo. Il suo nome deriva dal Santo del 10 agosto, notte delle stelle cadenti, alla cui data i chicchi sono già scuri. Era coltivato soprattutto nei Comuni di Civezzano, Pergine Valsugana, Levico, Albiano, Meano e nelle zone più elevate della Val di Cembra. I vigneti di Cantine Monfort si trovano in Valsugana, a Civezzano a quota 450 metri s.l.m.. Questo vino rientra nel progetto di recupero e valorizzazione dei vitigni autoctoni trentini contraddistinto dal marchio “Vini dell’Angelo” e, nello specifico in quello inerente uve la cui precocissima maturazione permette un’anticipata uscita dei vini (Primi Vini). La varietà San Lorenzo ha probabilmente la sua origine in Francia dove, però per ora non è più coltivata.

 

Vino
Colore: rosso intenso, vellutato.
Profumo: caratteristico fruttato, fine di frutta rossa.
Sapore: secco, piacevolmente fresco, fine.

 

Accostamenti gastronomici
Si accompagna bene a piatti leggeri e delicati. Freschezza e profumi sono esaltati se bevuto giovane.

 

 

ACQUISTA ONLINE